Meccaniche "Mastro Pittore"

Salve a tutti,
ho un amica che vorrebbe giocare il personaggio del Mastro Pittore. Tuttavia non mi sono ben chiare le meccaniche del personaggio. Qualcuno ha esperienza?

1 Mi Piace

Suppongo tu ti riferisca a questo. Mai giocato. Quali meccaniche non ti sono chiare di preciso?

Esattamente. Non mi è chiaro ad esempio quali potrebbero essere eventuali impurità, quando è concesso al pg di creare la tavolozza, se queste abilità sono in un certo qual modo sfruttabili in combattimento (mentre gli altri si ammazzano il mastro pittore disegna? cosa?) e, concettualmente, quali armi sono adatte alla classe

Prendi con le pinze le mie risposte perché non avevo mai visto questa la classe fanmade; mentre aspettiamo che qualcuno che la conosca ti risponde, ti dico come la penso.

Non capisco cosa intendi. L’innesco è: quando intingi un pennello nei tuoi colori, quindi la mossa viene tirata ogni volta che il personaggio fa ciò.

Questo devi chiederlo al giocatore.

Non vedo niente che si riferisca ad armi. A cosa ti serve? In generale comunque non esistono restrizioni o preferenze per le armi in base alla classe, quindi non capisco a cosa ti riferisci. Nell’equipaggiamento iniziale della classe non si parla di alcuna arma.

Questa cosa bisognerebbe chiederla all’autore della classe. Personalmente, la interpreto come un qualche tipo di “magagna” che il GM può imporre, come in tante altre mosse, su un risultato di 7-9. Certo è che sembra un po’ vago. Se proprio dovessi trovarmi a giocare con questa classe, vedrei di volta in volta, e probabilmente sarebbe d’uopo collaborare tra giocatore e GM per decidere cosa possa comportare un’impurità.

Per quanto riguarda le armi comunque il pg ha un d4 di danno. Mi sembra molto poco irreale farlo combattere con un pennello a maggior ragione che nell’equipaggiamento iniziale non si parla di armi. Ma nemmeno immagino un pittore che brandisce uno spadone a due mani. Era più una curiosità per la fiction.

Per quanto riguarda le impurità l’ho trovato anche io molto vago, lascia molto spazio all’interpretazione. Ho pensato ad esempio ad un pigmento velenoso in modo tale da non poter essere utilizzato come tatuaggio… ma darei un vantaggio se volesse avvelenare un nemico a colpi di pennello :slight_smile:

In linea generale mi sembra una classe dove c’è molto da discutere tra giocatore e GM per questo chiedevo consigli su come gestirla nel caso qualcuno avesse avuto esperienza

Ma… Non è che ogni personaggio debba avere delle armi. Anche io la vedo dura combattere con un pennello (a meno che non stai giocando stile adventure time, il che sarebbe fichissimo, per carità). La questione è: perché dare per scontato che il personaggio debba combattere, e per di più, armato?

Concordo. Non solo, mi sembra un tipo di classe che, per essere gestita, esiga molta esperienza da parte di chi la usa.

Ciao, voglio dirti la mia su questa classe. Ancora non mi è capitato di usarla, ma in passato mi ha incuriosito molto. Intanto ti suggerisco anche io di fare tante domande al giocatore: se vuole che il personaggio combatta si inventerà qualcosa per farlo. Per quanto riguarda la pittura ricorda che prende il pigmento da dove vuole e quel pigmento ha delle caratteristiche. Se prende il grigio dall’acciaio (come nell’esempio della scheda) può disegnare dei pugnali da lanciare o uno squarcio su un’armatura (se lo decidete prima!). Potrei immaginarlo a estrarre il rosso dal fuoco, causando ustioni ad ogni pennellata, oppure dal sangue disegnando squarci nella pelle degli avversari. Col marrone della terra potrebbe disegnare un buco a terra (tipo quegli artisti che disegnano degli effetti 3D sull’asfalto) e ci farei cadere dentro gli avversari. Colpire con le armi non è l’unico modo per fare danno o fermare gli avversari. Anzi, io lo sconsiglio spesso. Leggiti l’articolo sul drago da 16hp per capire cosa intendo.

Ora mi viene in mente anche un personaggio di Stephen King che quando disegnava qualcosa sul suo blocco da disegno questa cosa si avverava nella realtĂ . Es. disegna la porta della sua cella aperta e questa si apre, disegna un altro personaggio e poi gli cancella la bocca e questo diventa muto. Potreste anche ragionare in questo senso

Grazie mille per la risposta, è veramente illuminante. Se questo personaggio entrerà in gioco (ancora in dubbio) terrò aggiornato questo thread in modo che in futuro anche altri possano prendere spunti e analizzare tutte le possibili dinamiche!

2 Mi Piace

Ottimo! Io ho in gioco il ladro di Dan e il senza identità e il piccolo demone e tra qualche sessione farò anche io un thread per ognuno, così da dare un feedback.

1 Mi Piace