Il Galeone Indaco - Avventura breve

Nel 2012 è stato pubblicato Dungeon World, e il 15 agosto uscì una delle prime avventure pubblicate per quel gioco, The Indigo Galleon.

Nonostante sia un’avventura breve e “one-page”, per me rimane una delle avventure più belle di sempre: l’ho masterizzata diverse volte da quando l’ho scoperta e la uso anche per fare demo con giochi diversi da Dungeon World, perché si converte facilmente.

Ho fatto una traduzione in italiano e la pubblico oggi che è il suo decimo anniversario: se non l’avete mai masterizzata vi invito a provarla!

https://icemaze.it/it/rpg/il-galeone-indaco/

13 apprezzamenti

Ecco un altro monumento da fare :slight_smile:

Ciao :slight_smile:

1 apprezzamento

Mi sembra ottima anche come esempio di avventura, c’è un po’ di tutto, magari l’avessi conosciuta alle mie prime partite!

1 apprezzamento

Intanto, grazie per il lavorone, Matteo. E’ sempre bello vedere materiale in ITA, per non dover faticare ad adattare in tempo reale al tavolo.

Vorrei dare il mio contributo, se accetti feedback:
So che non è facile adattare i nomi inglesi, che suonano così bene, in originale. Ma anche a me piace trovare alternative italiche. Per Codcliffe, io suggerisco Caponasello, Baccagliera (da baccalà e scogliera), Rupe Merluzza (o Ruperluzzo).
Vernuzzo suona bene, ma non colgo il senso del “Vern”.

Per dire… Sandpoint di Pathfinder al nostro tavolo era diventata Punta Sabbione, ed è stata una scelta rivelatasi EPICA.

Per gli Oscuri Presagi, manterrei il grassetto per i nomi di PNG importanti, così è facile ritrovarli quando si scorre veloce il testo. Inoltre, invece del ° davanti alle righe, io metterei un utile □, o ancora meglio ▢, così li si può tickare durante l’avventura, quando le varie righe si compiono.

A pagina 2, hai scritto una volta il Circolo della Tempesta, e poco sotto il Cerchio della Tempesta.

Infine, il Decaturgo ha un’indicazione strana, per Dungeon World. Cos’è un danno 1d8x2? Ho visto che anche in originale è così, ma proprio perché è un’avventura introduttiva, io lo cambierei. Mi chiedo se volessero indicare il “tira 2d8 e tieni il migliore fra i due”, oppure che fa “due attacchi”: nel primo caso userei la denominazione standard di DW, nel secondo, forse è meglio aggiungere una mossa specifica che dichiara “Attaccare molti nemici contemporaneamente con i tentacoli”.

Il testo è praticamente perfetto. In prima pagina, qui:

La nave giace spiaggiata in una piana di marea poco distante da cui gli abitanti del villaggio si tengono lontani, un luogo dove il popolo piovra si ritrova per ululare alle comete.

Io modificherei la punteggiatura:
La nave giace spiaggiata in una piana di marea poco distante**,** da cui gli abitanti del villaggio si tengono lontani**;** un luogo dove il popolo piovra si ritrova per ululare alle comete.

In seconda pagina:

I predoni non hanno esplorato i livelli inferiori e per fortuna, perché la miniera è stata abbandonata a causa di un’infestazione di mostri.

Potrebbe essere:
I predoni non hanno esplorato i livelli inferiori, ed è stata una fortuna perché i nani hanno abbandonato la miniera a causa di un’infestazione di mostri.

2 apprezzamenti

Io invece vorrei far notare che il Fronte: La Grande Migrazione ha conseguenze sul Vernuzzo se i PG la fanno fallire:

  • Horbart è dipinto come un’anima malvagia, da tutti odiato e di cui nessuna gli importa niente. Se i PG dovessero liberarlo, l’unica cosa che possono ricevere è una pugnalata sulla schiena (di certo non vorrà farsi consegnare così facilmente).
  • Né gli Oscuri Presagi, né il Disastro Incombente non ha alcuna conseguenza sul resto del mondo.
  • Se le piovre non riescono a fare il rituale, attaccheranno e distruggeranno Vernuzzo per vendetta (e qui non ci sono Oscuri Presagi: avviene e basta).

Conseguenza: la cosa migliore per i PG è ignorare il Fronte e far fuori gli emissari dell’impero (cosa che i loro Oscuri Presagi spingono a fare, invece di trovare Horbart).

Il Fronte sarebbe stato meglio congeniato se gli Oscuri Presagi ed il Disastro Incombente avessero avuto conseguenze per Vernuzzo e/o i PG; se Horbart aveva qualche cosa per cui valeva la pena salvarlo; le piovre incaxate sarebbero state di un altro Fronte. Magari che gli Oscuri Presagi degli Imperiali gli spingessero a liberare Horbat, ma questo è più difficile, visto che sono anche loro i nemici da sconfiggere.

Il Fronte del Galeone invece va bene così, perché si attiva solo se i personaggi si interessano al tesoro. In tutti gli altri casi non ha conseguenze ma non è richiesto che ne abbia, per come è costruita l’avventura.

Ciao :slight_smile:

2 apprezzamenti

Grazie a te, per l’attenta lettura. Ho cercato di tenere molte cose simili all’originale, anche quando non erano proprio chiarissime (è il caso del’1d8x2 o del generico “armi”) perché mettere in discussione ogni potenziale imprecisione rischiava di diventare oneroso, e non avrei neanche l’esprienza con DW da essere certo che avrei risolto più problemi di quelli che avrei creato con le mie “correzioni”.

Ho corretto solo una frase perché era proprio una contraddizione e John mi ha confermato che era un errore di editing, un rimasuglio di una versione precedente.

Viene da Vernazza, un paesino della liguria che ha un quartiere su una scogliera a picco sul mare. L’idea era di non rendere il nome troppo didascalico ma di usare una citazione obliqua che lasciasse come l’odore del mare.

Hai ragione che quel fronte sembra mal congegnato, eppure è un difetto che trovo estremamente affascinante, come una nota dissonante messa al punto giusto. Mi piace l’idea che i giocatori debbano capire che il popolo piovra non rappresenta una vera minaccia.

Sicuramente la traduzione rimarrà con questa struttura, per rispetto dell’originale, ma per l’adattamento valuterò anche questa possibilità. Stavo pensando di introdurre un clock che rappresenta una lotta interna dei predoni fra chi vuole lasciare Hobart al suo destino e chi invece vuole provare a salvarlo…

Sapete che è la prima volta che sento parlare di avventure preparate per Dungeon World? Non credevo fosse possibile, lo trovo interessante. Quando non conoscevo ancora il gioco chiesi dove trovare avventure pronte da esempio sulla vecchia lodanda di DW su G+, e se non ricordo male la media delle risposte era tipo “ma è del mestiere questo?”… Insomma, ho sempre pensato non ne esistessero e non fosse possibile proporre avventure in questo modo.
ByBobo

1 apprezzamento

Di solito per Dungeon World sono più comuni i Dungeon Starter.

Il Galeone Indaco sembra un Dungeon Starter un po’ più dettagliato; non detta la singola avventura, ma butta giù una situazione alla quale i giocatori sono invitati a reagire, investigando, esplorando, decidendo da che parte schierarsi, e giocando per scoprire cosa accadrà.

1 apprezzamento

Grazie, ho aggiornato il pdf includendo alcune delle tue correzioni e suggerimenti.

2 apprezzamenti

Anch’io, a parte l’avventura riportata nella guida a Dungeon World. Ben vengano queste nuove sperimentazioni. Spero solo che chi scopre il gioco provi almeno una volta a creare i fronti a partire dal materiale della prima sessione, perché altrimenti si perde davvero una delle parti più divertenti del gioco!

2 apprezzamenti