Azioni "action" senza un pericolo

Mmm, ha senso (più mastero DW e più apprezzo la sintesi fatta da BitD su queste cose, a questo punto - perché sfidare il pericolo allora è la mossa “jolly” e la più utilizzata probabilmente in una sessione, soprattutto se la scena è d’azione. Il rischio + che l’80% delle mosse siano la stessa mossa).

2 Mi Piace

Sì, ma va benissimo. Per questo gli autori hanno messo la possibilità di tirare con qualunque capacità. Ci sono interi hack di DW basati sul rimuovere ogni altra mossa oltre a Sfidare il Pericolo.

Ma il tiro azione di Blades in the Dark è la stessa identica cosa.

Action roll: When a player character does something challenging, we make an action roll to see how it turns out. An action is challenging if there’s an obstacle to the PC’s goal that’s dangerous or troublesome in some way. We don’t make an action roll unless the PC is put to the test. If their action is something that we’d expect them to simply accomplish, then we don’t make an action roll.

Perdere il medaglione è chiaramente un rischio perché al personaggio importa di esso abbastanza per provare a prenderlo.

Blades non fa altro che formalizzare di chi è appannaggio la determinazione del pericolo. Si tira soltanto quando il giocatore pensa che qualcosa sia possibile e il GM pensa che sia rischiosa.

Il “tiro fortuna” di John Harper che citi serve a un’altra cosa: nel momento che non c’è pericolo o conseguenza negativa e il GM deve decidere qualcosa ed è indeciso sul da farsi, può fare un tiro fortuna.

1 Mi Piace

Certo. Ma in Blades è l’unico tiro praticamente :smiley:

Intendo: il discorso di sintesi del gioco mi sembra più coerente rispetto a tutte le mosse “specifiche” di DW che però poi andranno, di fatto, a ricoprire solo una casistica limitata di azioni.

1 Mi Piace

Anche a me il tiro azione formalizzato di Blades piace molto, probabilmente la parte migliore di quel gioco.

1 Mi Piace

potresti interpretarlo come uno sfidare il pericolo, ma, alternativamente, anche come una forma di dialogo libero. cosa succede quando sei in “modalità dialogo libero”? semplice. tu dici “mi lancio e afferro il medaglione”, e il master fa una sua mossa (“cadi nel precipizioo”, per esempio). la mossa del master è li proprio per evitare un calo di tensione.

2 Mi Piace

E a quel punto sarebbe il master a creare il pericolo (ad es. “saltando rischi di cadere nel precipizio, che fai?”) e da quel momento il salto diventa pericoloso. Una mossa dura senza aver sfidato il pericolo mi sembra esagerata.
L’alternativa è che il master dice “lo prendi al volo”, ma è proprio quello che si voleva evitare.

1 Mi Piace

Avrebbe forzato la fiction. Il personaggio era CHIARAMENTE distante dal precipizio. Lo avrei dovuto “mettere in pericolo io” ma non funzionava a livello di scena, per come era strutturata e per il posizionamento dei personaggi.

1 Mi Piace

infatti il pericolo che il medaglione cada nel precipizio mi sembra comunque il motivo migliore per giustificare il lancio dei dadi, stavo provando ad analizzare le alternative

1 Mi Piace

Si, credo anche io che quello sia il trigger corretto.

1 Mi Piace

Una mossa dura senza aver sfidato il pericolo mi sembra esagerata.

non ho parlato di mossa dura, può essere una mossa morbida (che ne prepara una dura), può essere un “guarda che se lo fai cadi nel burrone” (occasione d’oro, con avviso). può essere molte cose.

ma solo sto dicendo che sia la soluzione migliore, solo che è un’altra soluzione a cui appoggiarsi se Sfidare il Pericolo (o un equivalente) non ti suona giusto.

Avrebbe forzato la fiction. Il personaggio era CHIARAMENTE distante dal precipizio.

magari ci stava “puoi afferrare il medaglione al volo se ti butti” o qualcosa del genere

3 Mi Piace

In alternativa c’è sempre la possibilità di creare mosse personalizzate :smiley:

Nello specifico, secondo me, si tratta di Sfidare il Pericolo, oppure come GM avrei fatto una mossa morbida senza innescare il tiro
“Prendere il medaglione non è difficile e non rischi di cascare nel fosso, ma non pensare che il cattivo se ne stia lì a guardare, anche se è solo un attimo, non vedi cosa sta accadendo”

Qualcosa del genere

Dico brevemente la mia. Secondo me ha ragione da vendere @ranocchio, per le ragioni che ha spiegato nei suoi primi due messaggi:


Allo stesso modo, anche la critica di @Matteo_Sciutteri ha molto senso:

Qui, però, farei notare una cosa. Di solito, nei giochi Powered by the Apocalypse, se più mosse si attivano assieme, va tutto bene: si usano tutte le mosse assieme, risolvendole come ha più senso nella narrazione e nel flusso di gioco al tavolo.

Forse, l’unica eccezione a questa regola generale è proprio come funziona sfidare il pericolo (o le altre mosse simili che ci sono negli altri giochi). Questa mossa “jolly” e “pigliatutto” si attiva solo se non c’è già un’altra mossa più specifica che si attivi per coprire la situazione di pericolo che si sta verificando nella narrazione.

Si noti, comunque, che la mossa sfidare il pericolo si dovebbe comunque attivare assieme a qualunque altra mossa più specifica, se c’è comunque un pericolo da risolvere di cui quell’altra mossa non tenga già conto.


Da ultimo, mi permetto di dire che secondo me non dovreste farvi troppo abbagliare da Blades in the Dark: è vero che fa un ottimo lavoro a condensare il cuore del sistema tutto attorno al tiro d’azione – che è come un grosso sfidare il pericolo (e vi prego di notare che Blades in the Dark è nato proprio come hack di World of Dungeons) – ma questo significa anche che il game master sarà chiamato a prendere più decisioni arbitrarie e sarà meno guidato dal sistema nel farle.

Quindi, sarà forse anche più elegante avere un’unica grande “mossa” che copre tutto, ma non è assolutamente più semplice da gestire: sposta semplicemente la direzione del flusso di gioco unicamente nelle mani del giocatore che è chiamato a fare quelle scelte.

3 Mi Piace

7 messaggi sono stati uniti ad un Argomento esistente: [Powered by the Apocalypse] Ha senso avere una mossa sola?

Io avrei assolutamente usato “sfidare il pericolo”. Se il giocatore faceva 7-9 avrei probabilmente fatto muovere il PNG che aveva lanciato il medaglione, portando ad una nuova situazione. Oppure, magari arrivava qualcun altro che voleva il medaglione (più interessante ancora).

1 Mi Piace

Non voglio spostare il focus verso BitD, ma andando un po’ a memoria il Master lì espone una situazione (tesa) e il giocatore decide come la risolve, e quindi sempre il giocatore decide anche la abilità che userà. Non ci vedo un gran male. E non mi sembra così diverso dal DW di turno.

Tornando In-Topic, ricordo a Matteo che, dopo la tua narrazione iniziale, quando il giocatore ti dice qualcosa tipo “e allora io corro e salto per afferrarlo al volo!”, questo è uno di quei momenti in cui il tavolo guarda il Master, per sapere come continua la cosa.
Io sfoglierei la lista delle mie mosse, e per esempio sceglierei:“Spiega le conseguenze o il prezzo da pagare e chiedi di nuovo”.

Magari direi “se corri a prendere il medaglione, sarai sicuramente scoperto in quegli attimi! Lo Stregone Cattivo avrà il tempo di attaccarti. Lo fai lo stesso?”.
Il giocatore sa che riuscirà a prendere il medaglione in automatico, ma sa che dovrà subìre un attacco (o peggio…)
Questo potrebbe dare l’occasione d’oro ad un altro giocatore per partecipare:“Vai tranquillo, corri, che se lo Stregone prova a fare qualcosa ti copro io!”.
Ecc. Ecc.

2 Mi Piace

Ha senso. Quello che mi ha creato problemi al momento della scena è proprio il mio poco digerire Sfidare il Pericolo.
Ma il tuo consiglio è super corretto: con il senno di poi avrei dovuto fare così.

Senza contare che mi è stato fatto notare che non è il Master che “chiama le mosse” (in riferimento allo Sfidare il Pericolo)… Quindi in una situazione come quella in teoria è il gruppo che dovrebbe dire qualcosa come “secondo me sei distante, guerriero. Non so se riuscirai ad arrivare in tempo a prenderlo al volo. Probabilmente è rischioso. Ecc. Ecc.”
Vedi il tread dedicato, per approfondimenti.

1 Mi Piace

Ripesco ancora una volta la discussione per segnalare che ho trovato in rete una discussione dove gli autori di DW raccontano com’è nato Sfidare il Pericolo.
E… taac: nasce dall’unione di due mosse che avevano scritto: Dodge (che è Act under fires di AW) e Saving Throws.

Il feeling che sia una mossa nata “per coprire tante situazioni” e che funzioni sia da mossa “attiva” (quando il personaggio fa qualcosa) che da mossa “passiva” (quando il personaggio cerca di evitare qualcosa) è corretto ed è, probabilmente, l’origine dei problemi che ho io con questa mossa.

A proposito di sfidare il pericolo

2 Mi Piace

Non è assolutamente il male, ma è chiaro che hai lì un grosso sfidare il pericolo a gestire tutto. E il problema di quella mossa è che è davvero molto nelle mani del game master, senza aiutarlo più di tanto a decidere gli esiti in base alla situazione. Diciamo che, se già lo sai fare, lo fai, magari anche bene.


E adesso sappiamo come mai dà esattamente quella sensazione.

2 Mi Piace

Già. Sono giorni che mi domando se sia possibile rimuoverla, riportandola al solo significato ‘passivo’ di Tiri Salvezza, come era in origine.