Rules-light RPGs: aggiunte ad un compendio

Ciao!
Sto preparando un documento (da stampare e rilegare) che raccolga un buon numero di gdr corti e dal regolamento leggero (non più di 40 pagine) da portarmi dietro per improvvisare giocate al volo (e per provare nuovi giochi).
Apro questo thread per chiedervi suggerimenti e gdr di questo tipo da poter aggiungere (e magari può essere utile avere una lista di tali giochi).
Per adesso ho raccolto:
-Laser & Feelings e la sua hack Swords and Boards (per giocate alla Dark Souls)
-Vari one-page game di Grant Howitt (Adventure Skeletons!, Administrative Carnage, Big Gay Orcs, Briarwood, Cluedont, Crash Pandas, Honey Heist, The Beast)
-The Pool
-Cthulhu Dark e la sua hack Ravenloft Dark
-Il Sacro Ordine dell’Oca Conquista il Mondo
-Archipelago (che non so se sia buono per le oneshot, ma era corto e l’ho inserito)
-Lady Blackbird (stessa cosa di Archipelago) e la sua hack per Vampiri
-World of Dungeons
-Knave
-Barbarians & Basilisks
-The Black Hack con la sua hack The Cyber Hacked
-Dust Devils

Avete altri suggerimenti o giochi che mi consigliereste di provare?

Ghost Lines è uno tra i miei giochi preferiti :smiley:
Se vuoi qualcosa di molto diverso: Munstang. Entrambi di Harper

1 apprezzamento

Io butto lì:

Neon City Overdrive:

Un giocone Cyberpunk completo in circa 70 pagine (ma in realtà le regole le puoi comprimere in qualche pagina). Derivato da FU RpG (FU: The Freeform Universal RPG). In effetti, il motore è una simpatica alternativa ai vari FitD, Fate ecc.

Inoltre, For the Queen, e soprattutto tutti gli hack che si sono generati da esso:

… come ad esempio:

(anche se qui bisogna portarsi via un po’ di carte stampate, ma non occupano troppo)

1 apprezzamento

Mancano i fondamentali direi!

Risus

Roll for shoes
https://rollforshoes.com/

Fireside
https://www.firesiderpg.com/

E FU RPG

2 apprezzamenti

Uso il thread per consigliare un gioco di questa tipologia molto bello secondo me, che non c’è nella lista perché ho la versione cartacea.

Si chiama Yokai Hunters Society ed è un ibrido tra un Pbta e un Old School (hack di un GDR di cui al momento non ricordo il nome).

1 apprezzamento

Sei arrivato tardi :sunglasses::rofl:

Un tot di tempo fa lo avrei messo anch’io, ma ad oggi secondo me ha perso molto.

Carino. Sembra la versione succintissima di BitD e FU.

Per l’OP, dimenticavo di citare:

E’ una sorta di super condensato di Savage Worlds (e se uno conosce gli autori, capirà il perché…). Il file con le regole in 2 pagine, e un paio per il GM, lo rendono portabilissimo, per quanto resti un GdR tradizionale con la giusta (per me) dose di crunch.
Ci sono anche un sacco di micro-setting, con qualche spunto e talento extra.
Consigliato.

2 apprezzamenti

Posso chiederti perché? Secondo me resta uno dei sistemi rules light più profondi. Ma non faccio testo, sono membro dell’International Order of Risus :joy:

Mi piace un sacco >_> ma non riesco mai a trovare nessuno che voglia giocarlo.

1 apprezzamento

Scoperto oggi e mi intriga tantissimo

Ci sono i vari Quality Game, tutti scaricabili da LibrogameLand:

http://www.librogame.net/index.php/download/viewcategory/44-quality-game

Personalmente consiglio Mediterraneo. Ma ce ne sono diversi di succosi :slight_smile:

Ciao :slight_smile:
PS: Ci sarebbe anche l’Orlando Furioso ma è introvabile.

1 apprezzamento

Appena mi libero dagli esami ho intenzione di proporre una oneshot, potrebbe essere un’occasione per giocarlo :smiley: (l’ho letto giusto ieri).

1 apprezzamento

Certo :grin: Ho gettato il sasso, non posso nascondere la mano.

Innanzi tutto, la meccanica è costruita sostanzialmente su un’unica regola, ormai stantia. Hai alcuni “Aspetti”, che ti danno dadi, es. Assassino dell’Ordine, 3d.
Il GM definisce un livello di difficoltà, mettiamo 15, tu tiri i dadi, li sommi, confronti il totale, e ottieni il classico, binario Fatta/Fallita.
Da qui già si può capire che, o il GM “bara” con la difficoltà, o è facile che un PG che non possiede abbastanza dadi non riuscirà (o, al contrario, riuscirà quasi sempre).
La meccanica delle “ferite”, che ti tolgono dadi, è ovviamente mostruosamente pesante, a livello di spirale di morte. Perdere un dado vuol dire mediamente perdere 3-4 alla tua somma. Che, giocando con PG che hanno da 1 a 3 o 4 dadi nel pool, vuol dire tantissimo.

In sostanza è finito lì, il gioco.
Manca praticamente tutto quello che voglio, anche da un gioco light di poche pagine.

  • Personaggi che restano decentemente competenti, i valori devono essere meno pesanti sul totale della meccanica coinvolta.
  • un sistema che mi faccia Riuscire con un Costo, o che introduca Complicazioni nella fiction, con i miei “fallimenti”. Un “No” o un “Hai fallito” del GM ormai è molto triste.
  • “Ferite” interessanti, a livello di Complicazioni, Equip danneggiato, Status sociali o psicologici.
  • Qualche meccanica in più, anche se non parliamo di crunch vero e proprio. Chessò, un bonus per un equip importante per il mio PG, un “punto fato” col quale interagire sui tiri o nella fiction ecc.

Roba così la trovi anche in hack leggeri di BitD o PbtA, in Neon City Overdrive (che anche se sembra grosso, con le sue 70 pagine, ha un motore che sta in 1 o 2 pagine di riassunto), ecc.

1 apprezzamento

è la parte meno compresa dell’intero sistema:

  1. Non necessariamente muori, sei solo sconfitto
  2. Puoi fare lo switch con un altro cliché, rendendo il combattimento molto strategico

legittimo, ma quello che tu vuoi è un altro genere di gioco

io sinceramente non sono per nulla affezionato a quel concetto per cui c’è una supposta evoluzione dei GDR da determinare l’obsolescenza di alcuni giochi che mancano di meccaniche sviluppate per giocare un altro genere di gioco

io apprezzo tantissimo FU, ne ho anche appena fatto un hack solitario
ma non è quello lo spirito con cui giocare Risus

2 apprezzamenti

Spirale di Morte inteso come modo di dire. Di solito significa che il personaggio che comincia a subire per primo dei “danni” (non importa di quale sistema stiamo parlando, ora), è quello che probabilmente perderà, verrà sconfitto nella scena.

Un esempio in cui questo non c’è: D&D. Che tu abbia 100 o 1, sei efficiente al 100%. Appena vai a 0 sei fuori.

Savage Worlds ha le 3 Ferite. Ognuna infligge un -1 cumulativo su valori che vanno mediamente dai 4 ai 10. Quello è un esempio di spirale di morte.

Puoi fare lo switch con un altro cliché, rendendo il combattimento molto strategico

Sì, lo conosco abbastanza bene :slightly_smiling_face: Ovviamente ho semplificato per spiegare anche ad altri la meccanica base. Ma è vero che fa molto gioco beer & pretzel, quando i tuoi altri Cliché sono “Adoro flirtare con le ragazze” e “Un asso al volante”. Diciamo che la parola strategico che hai usato non è la prima che mi verrebbe in mente, per definirlo.

io sinceramente non sono per nulla affezionato a quel concetto per cui c’è una supposta evoluzione dei GDR da determinare l’obsolescenza di alcuni giochi

Qui siamo completamente diversi. Ci sta, eh :grin:. Nella mia vita ho passato praticamente tutti i tipi di sistemi possibili, e non mi vergogno ad ammettere che moltissimi di quelli più vecchi erano simpaticamente acerbi, con gli occhi del 2021. Ora li guardo con affetto, ma se posso evito di rigiocarli.
Certo, non dico che voglio sempre tutti gli elementi che ho indicato prima, ma sicuramente se posso scegliere, punto a quello. Da Apocalypse World in poi (ma qualcosa c’era anche prima, ovviamente) ho trovato degli stili di gioco, e delle meccaniche, che han reso di colpo vecchia tutta una generazione di giochi con la quale ero cresciuto, e che ora non mi comunica più nulla, lato GM, ma soprattutto lato giocatore.

2 apprezzamenti

Eccetto Savage Worlds, se ricordo bene :stuck_out_tongue:

IT: c’è anche Whu-Shu tra i lite. A me non ha soddisfatto ma c’è chi lo considera un capolavoro. Non so se il sito esiste ancora per scaricarlo, ma se qualcuno è interessato ho il PDF (sì, licenza creative commons, almeno quella che ho io).

Non ricordo se è già stato detto: The Pool!

Ciao :slight_smile:

1 apprezzamento

http://danielbayn.com/wushu/

1 apprezzamento

Io avevo l’edizione italiana a cura di GdRItalia.
Credo che si sia espanso, dal poco che ho letto.

Ciao :slight_smile: