Mosse di fine sessione e rapporto con la fiction

La mossa di fine sessione di Masks mi sta creando qualche problema con il principio (letto in altre discussioni qui e forse espresso anche da Baker nei suoi articoli sui PbtA) secondo cui le mosse dovrebbero partire e finire nella fiction.

Il testo della mossa di fine sessione è questo:

At the end of every session, choose one:
• Grow closer to the team. Explain who made you feel welcome; give Influence to that character and clear a condition or mark potential.
• Grow into your own image of yourself. Explain how you see yourself and why; shift one Label up and another down.
• Grow away from the team. Explain why you feel detached. Take Influence over you away from another character

Il manuale non fornisce molte spiegazioni, ma sembra che sessione debba essere inteso in senso letterale: fine sessione = quando spegni discord o ti alzi dal tavolo e dai appuntamento a tutti alla prossima volta. Non sembra essere, come invece le altre mosse, qualcosa che si attiva dentro la fiction.

Finora il mio gruppo lo ha sempre interpretato come “fine episodio”, con il risultato di non attivarlo tutte le sessioni (soprattutto quando, per vari ritardi o contrattempi, si è giocato meno dei 150 minuti canonici). Tuttavia, il problema è lo stesso, perchè è sempre una scelta al tavolo di gioco e non un innesco narrativo (es. l’ultimo episodio/sessione è finito “in sospeso”, quindi prima del successivo non c’è nemmeno stato un periodo di riposo prolungato, nè uno stacco narrativo forte).

Voi come lo gestireste?

La prima opzione, poi, prevede di dare Influenza a un compagno. Le regole prevedono che:

if they already have Influence over you, they immediately shift one of your Labels up and one down, without you being able to reject their Influence.

Come si “torna alla fiction” con questa mossa? Siamo alla fine della sessione, devo lasciare spazio a una scenetta di un paio di battute in cui i personaggi si confrontano? O a un flashback in cui si vede come uno ha modificato la visione che l’altro ha di sè? Finora ho usato questa seconda opzione, anche perchè nel momento in cui la sessione finisce, magari quei due personaggi non sono nemmeno insieme.

Ho sbagliato qualcosa? Idee alternative?

2 Mi Piace

In realtà, Baker non ha mai detto che una mossa debba iniziare e finire con la fiction.
Anzi - se sei interessato alla faccenda, abbiamo esploso la cosa (anche se il thread è a un certo punto un po’ degenerato) qui: Le mosse partono dalla fiction e tornano alla fiction. È vero?

Detto questo, parlando della mossa in questione in Mask è molto simile alle mosse di fine sessione di quasi tutti i PbtA che conosco.
Nello specifico, quando affermi:

E’ esattamente così.

No, secondo me non stai sbagliando a leggere in maniera letterale il concetto di fine sessione: è davvero quando si smette di giocare e ci sia alza dal tavolo (o si spegne discord).
Ed è in quel momento che si innesca quella mossa, non quando viene completato un episodio o una parte importante della storia.

Leggendo la mossa io credo che non sia una mossa che inizia nella fiction, ma qualcosa che ifluenza la fiction in sé, con le sue conseguenze.
Siete liberi di giocare una scena o un flashback, se volete, ma non è quello che la mossa richiede e non farlo significa giocare correttamente secondo le regole.

Ti rimando davvero al thread in questione, soprattutto all’ultimo messaggio dove ho riportato un passaggio degli articoli di Baker che secondo me ti chiarirà il punto:

Ma, in generale, non ti sentire obbligato a iniziare e finire con la fiction se la mossa che si è innescata non lo prevede: ci sono mosse che non funzionano in quel modo. E’ normale ed è ok.

4 Mi Piace

Grazie mille dei chiarimenti!
La cosa bella è che avevo letto quella parte di Baker, ma pensavo di aver avuto la “rivelazione” dopo il primo esempio e la mia mente aveva evitato il secondo (quello dove usa proprio la mossa di fine sessione che parte da una situazione reale e non interna al gioco)! :sweat_smile:

1 Mi Piace