Lista di mosse del master

GM e MC di giochi PbtA, fate sempre mosse che rientrano nell’elenco di mosse del master?

Io no. Non tengo neanche l’elenco sottomano mentre gioco.

Ho provato a farlo durante la prima sessione della campagna di Dungeon World in cui faccio da GM, ma non trovandomi bene adesso uso come mossa un po’ quello che mi passa per la testa, purché sia coerente con i principi del GM naturalmente. Leggere o ricordare l’elenco lo trovo troppo dispendioso in termini di tempo ed energie mentali per qualcosa che succede continuamente nel corso della sessione.

  • Scelgo sempre o quasi dall’elenco delle mosse
  • Non considero l’elenco di mosse scegliendo quale fare

0 votanti

Posso farti una domanda? Mi dici una cosa che hai fatto che non rientra nella lista? Perché le mosse del GM di DW mi sono sempre sembrate una codifica esplicita (e utile) di tutto quello che puoi fare.

5 apprezzamenti

Sono assolutamente d’accordo! Solo che non uso in nessun modo l’elenco quando decido che mossa fare.

1 apprezzamento

Ti dico cosa ho fatto io:

  • Ho letto il manuale di DW e l’ho chiuso, la prima volta, dicendo “ma questi vogliono davvero che io stia a guardare una lista di cose da fare mentre gioco?” [era il mio primo pbta]
  • Ho dimenticato il gioco
  • L’ho ripreso anni dopo, ho riletto. Avevo lo stesso dubbio. Ho guardato degli actual play e soprattutto ho letto un paio di articoli degli autori e ho capito che - appunto - sono una codifica delle cose che hai sempre fatto come GM.
  • Quindi ho preso delle mie vecchie giocate e ho provato ad analizzarle su quella lista: ogni mia scelta come GM si incastrava in una (o più) delle voci della lista.
  • Mi sono rilassato. Ho stampato la lista e l’ho inizialmente tenuta lì, sul tavolo, come promemoria. Come lista di cose da spulciare al volo nel caso mi sembri di finire sempre sulle stesse idee o stesse reazioni / mosse.
  • Quando dopo un po’ di partite l’ho internalizzata, ho smesso di usarla (anche se di tanto in tanto la sbircio come tool per avere idee un po’ diverse - ci sono alcune cose come “dividili” che mi vengono meno in mente rispetto a “consuma le loro risorse”).

In altri giochi sto facendo lo stesso (tutt’oggi quando faccio il GM in un forged, tengo la lista di possibili mosse in caso di fallimento, in base alla posizione).

3 apprezzamenti

Sì, come dice @Matteo_Sciutteri: la lista è lì per aiutarti quando non ti viene cosa dire. Non vuol dire che fai a caso tutto il tempo, vuol dire che a un certo punto dovresti averla internalizzata abbastanza da non pensarci e non farci nemmeno riferimento.

3 apprezzamenti

Per me il discorso è diverso: le mosse vanno internalizzate per ogni gioco. Una volta che le internalizzi, non guardi più la lista perché sai già cosa dice la lista. Esattamente come quando non guardo il foglio riassuntivo delle mosse quando faccio una mossa che so già a memoria.

Però ho votato l’opzione “Scelgo sempre o quasi dall’elenco delle mosse”, perché per me la lista è un insieme di preproduttori di bangs che sono stati studiati a tavolino dal game designer e testati in decine di playtest: per me sono quelle le mosse che il game master deve fare.

5 apprezzamenti

Io sono abbastanza metodico, per me è utile ed importante averla comoda da scorrere in velocità. Sebbene molte volte la conseguenza di un’azione risulti abbastanza correlata all’azione stessa, il bello dei PbtA è proprio che essa potrebbe essere qualcosa di inizialmente scollegato.
E se non scorro la lista, difficilmente ricorro a cose come “Crea un’opportunità appropriata alle capacità di una classe”, “Mostra il lato negativo delle loro classi, razze o oggetti” o “Offri un’opportunità, con o senza un costo”.

Prima di giocare un PbtA, nemmeno avrei usato alcune di queste mosse, durante i miei giochi. Come tanti, immagino, ero legato a sistemi che prevedevano meccaniche rigide (fallisci il tiro per arrampicarti = cadi; fallisci il tiro per scassinare = devi riprovare o qualcosa si rompe, non puoi più insistere; affascini qualcuno = non è interessato a te; ecc.ecc.)

Principi e mosse, leggermente diversi per ogni gioco, aiutano molto non solo a trovare conseguenze originali, spesso in contesti banali, ma ti riportano sui binari di quello specifico gioco: “Salta alla peggior conclusione possibile”, “Esponi un segreto pericoloso alla persona sbagliata”, “Annuncia l’Abisso”, sono delle gran mosse, se giochi un Dungeon World più politico e d’intrigo, alla Trono di Spade, per capirsi. Sono la norma (e infatti le trovi nella lista) se giochi MonsterHearts.

2 apprezzamenti

Sono d’accordo con entrambi.

Internalizzare permette di andare più fluidi e sciolti, più veloci e il gioco ne guadagna anche in termini di sospensione dell’incredulità, ma avere sempre la lista davanti consente di non ricadere nelle solite cose che ti vengono naturali e di pensare in modo più profondo e originale, almeno a me che tendo a far accadere la cosa più ovvia e immediata. E non sempre è il meglio

2 apprezzamenti