La Preparazione del GM

Trovandomi a fare il GM, sono sempre stato curioso di vedere come gli altri creassero i loro fronti, tenessero i loro appunti e così via. Questo perchè quando mi ci sono trovato, ho sempre avuto l’esigenza di avere un modo efficace per prendere appunti e per elaborarli successivamente per la creazione dei mostri e dei fronti.

Pormi queste domande mi ha aiutato del corso delle campagne in cui ho fatto da DM a diventare più efficiente ed a sviluppare meglio le cose, ma non sono mai riuscito a trovare una regola per prendere gli appunti.

Mi piacerebbe, più per curiosità che altro, dare un’occhiata a come prendete i vostri appunti mentre giocate, come annotate le domande e le risposte corrispondenti e ancor di più mi piacerebbe vedere i vostri fronti creati nelle vostre giocate.

Comincio io:
https://drive.google.com/open?id=0BxfjsWO3nt5_Y2VmTEJPanlCU00

In questa cartella di Drive trovate tutto il materiale che ho prodotto durante la campagna di Inverse World(Hack di DW) conclusasi un paio di anni fa.
I documenti che trovate all’interno hanno nomi autoesplicativi, anche se i documenti potrebbero essere confusionari e difficili da capire, specie pechè non sapete niente delle giocate.
Nella Cartella Fronti, trovate tutti i Fronti che ho scritto. Nel Documento Fronti _Campagna ci sono tutti i fronti di campagna che ho creato man mano che il gioco progrediva. Nel documento Fronti_Vecchi ci sono i Vecchi fronti di Avventura, quali, man mano che si concludevano, copia-incollavo in questo documento lasciando nel file Fronti_avventura i fronti di avventura correnti.
Se avete domande sono qui :wink:

3 apprezzamenti

Io sono molto caotico. Scrivo tutto sul quaderno, in ordine sparso, poi mi dimentico il quaderno a casa, ma scrivere mi aiuta a memorizzare quindi non ho particolari lacune.
Uso google docs o app sul telefono per prepare i fronti:


Insomma, ammiro molto la tua organizzazione certosina.

1 apprezzamento

Io penso di essere un pessimo esempio da questo punto di vista:

Prendo pochissimi appunti, praticamente scrivo solo quello che è specificatamente obbligatorio per i fronti. A volte lo faccio con qualche sessione di ritardo.

Ho una pessima memoria, e tendo a delegare a un giocatore (se c’è, il Bardo :slight_smile:) il compito di segnarsi quel che accade e aggiornare le mappe, in maniera da poter fare dei recap all’inizio di ogni sessione.

Fortunatamente, ho un buon istinto improvvisativo e riesco a spingere in direzioni interessanti nonostante tali mancanze.

P.S. Tutto ciò ha cominciato ad avere molto più senso quando (recentemente) ho scoperto di avere una lieve forma di deficit dell’attezione.

Spesso dico che già “giocavo per scoprire cosa accadrà” quando giocavo a D&D 3.5 e 4E, e che Dungeon World per me ha solo formalizzato le cose.

La realtà è che sono a livello pratico incapace di scrivere una storia in anticipo e poi railroadare il gruppo per seguirla, e quindi questo stile di gioco si è evoluto per me col tempo per permettermi di divertirmi facendo il GM.

Se riuscissi a ritrovare le note che usavo per una campagna di D&D 4E nel 2010-2011, sono sicuro che assomiglierebbero terribilmente a dei Fronti di DW.

La mia impostazione nel prendere appunti viene fuori da una scarsa memoria, degli ottimi spunti sul mondo dati dai giocatori che non dovevano andare perduti e la dilatazione delle giocate, che a volte causa impegni personali sono diventate rade. A volte dopo un mese di pausa non ricordavo nemmeno chi fossero o PG.

Mentre prima, quando prendevo appunti a mano su alcuni fogli che tenevo in un quaderno, mi perdevo molte cose dette dai giocatori, iniziando a prendere appunti su documenti dedicati, ho avuto molte meno difficoltà nel tenere traccia degli spunti datomi dai PG.
Il fatto di dividere gli appunti per tema è venuto dopo, quando durante le sessioni i PG stessi mi chiedevano cose che erano state dette diverse sessioni prima(non sono l’unico con la memoria da pesce rosso).
Posso dire che questo lavoro di catalogazione degli appunti mi ha aiutato molto nel creare fronti di Avventura ben strutturati che riuscissero a collegarsi bene con i Fronti di Campagna.

2 apprezzamenti

Io prendo un sacco di appunti per la stessa ragione di @adam: ho una memoria di merda. Quando inizio una nuova campagna, prendo sempre un agenda o un quaderno nuovo o “da finire” e tengo una pagina per PNG, luogo; due, tre o quattro per i protagonisti.

Non ho molti esempi su Dungeon World a portata di mano, ma nel 2012 scannerizzai tutto tranne l’agenda degli appunti della mia prima campagna di Apocalypse World come MC.

La mia filosofia è: se ce ne siamo scordati tutti, non era importante. Se poi ci serve saperlo ora, chiedi al Bardo, e vale da adesso quel che ha detto lui.

2 apprezzamenti

Il problema è che molte delle idee erano fighe, quindi mi scocciava che andassero perse!
E poi non avevo un bardo :frowning_face:

Succede anche da noi: se non ce lo ricordiamo diciamo che non era così importante. Comunque cerco di prendere appunti proprio per non dimenticarmi le cose importanti. Dopo diverse sessioni, e con tutti i giochi che facciamo, ce n’è bisogno.

Memoria di merda, presente!
Uso gDocs perchè altrimenti fogli e fogliettini li perdo nel giro di 15 minuti dalla fine della sessione. Negli anni ho sviluppato un mio personale schema da usare con i gDocs, ma anche per organizzare le info di gioco in generale, e ormai lo uso con tutti i gdr che richiedono un certo livello di preparazione.

Ovviamente l’ho tradotto in modo specifico per Fantasy World
https://sites.google.com/view/fantasyworldrpg/world-prep-agents
ma lo trovo comodissimo per qualsiasi PbtA, in una forma o nell’altra.

The Hive è una campagna che ho realmente giocato online, la più recente…

Questo è il template vuoto, che spiega anche cosa sono le varie parti…

1 apprezzamento

Ma non è abbastanza simile alla mappa dei fronti di AW?

1 apprezzamento

Si.
Fantasy World usa AW come base, non DW.
Ma ho trovato quell’approccio comodo anche giocando Urban Shadows, Monsterhearts e Dungeon World stesso. Con piccole modifiche per il gioco specifico. E “tradotta” in un gDoc già strutturalmente organizzato e pronto all’uso.
Molti amici negli anni mi hanno chiesto di condividergli quel template… a quanto pare un sacco di gente non usa il printout originale di AW e non sa bene come riprodurlo per uso online :stuck_out_tongue:

2 apprezzamenti