Blades in the Dark - Schede di gioco riassuntive

Qualche giorno fa sul sito ufficiale sono state rilasciate le schede di gioco riassuntive ufficiali.
Le condivido perché sono davvero fatte bene, secondo me - aiutano sia chi approccia per le prime volte il gioco che i veterani, riassumendo i concetti chiave.

Fun fact: i FitD hanno gettato definitivamente la maschera, ufficializzando la loro natura comune con i PbtA, visto che le schede usano il concetto di “mosse” per spiegare meglio i meccanismi di gioco (in maniera più riassuntiva di come avevo fatto io qui)

6 apprezzamenti

Oh, wow. Il riferimento alle mosse è davvero un cambiamento significativo. Non sono sicuro di apprezzarlo.

Sembra che “Move” stia diventando semplicemente un termine per una microregola, e niente di più.

Io l’ho interpretato più come un “move = quello che puoi fare con le regole per manipolare la fiction”.
Aggiungo: come riportato in un thread su reddit, Harper ha spiegato oggi “moves” ha una connotazione più chiara e universale.
Probabilmente all’epoca non voleva confondere (o essere confuso con i PbtA, distaccandosi in qualche modo da un’etichetta tipo “è DW ma con i ladri e gli assassini”).

Cmq, queste schede fanno chiarezza (nel caso ce ne fosse bisogno) su un paio di punti secondo me interessanti.
Uno su tutti, il fatto che la “mossa morbida” del GM è segnare un orologio (e non crearlo), come si discuteva qui.

2 apprezzamenti

Mah, a me pare che quel file, che sicuramente può tornare utile, non sia esaustivo, non voglia riassumere tutte le parti salienti, ma semplicemente aiutare chi si affaccia al gioco.
Io non vedo chiarimenti sui clock, solo un accenno.

Edit : dirò di più. Lato GM quella pagina fa forse addirittura danni, perché mescola tutto un pezzo iniziale, che pare un workflow di come rispondere alla fiction che si crea al tavolo, alle richieste dei giocatori… Ma poi ci piazza in mezzo il tikkare un clock, che è solo una parte di una delle possibili Conseguenze delle suddette azioni.

beh, questo mi pare palese - in due pagine, cerca di riassumere solo come si gioca nella parte di free play o, se vuoi, di colpo.
Non parla di downtime, non parla di tutta la struttura accessoria che ha Blades.
Però sono due pagine che aiutano a capire, chi arriva da un altro gioco, la differenza di approccio che devi avere.

Per esempio, il fatto che specifici al GM che debba inserire un ostacolo pericoloso e che il tiro azione sia innescato solo da quelli (e non da “task difficili”) è una grossa differenza rispetto sia a giochi più tradizionali, che a DW (dove invece tiri i dadi anche per fare altro e il GM può inserire ostacoli di altro tipo).

Lo stesso dicasi per gli orologi: ha specificato e chiarito che la mossa del GM è “segnare un orologio”, non “creare un orologio”.
Quindi: tu come GM crei un orologio quando serve, in base a quello che sta succedendo nel gioco, oppure alla tua preparazione.
Ma quando devi fare una mossa (quando i giocatori fanno meno di 6), allora puoi decidere di avanzare un orologio.
Proprio con l’esempio iniziale del foglio del GM te lo spiega bene:

Non richiedere un tiro azione semplicemente per risolvere un’attività difficile.
Per innescare un tiro azione, una canaglia deve affrontare un ostacolo pericoloso. Per essere sicuro di introdurre ostacoli pericolosi e non semplici attività difficili, prova a usare questa formula:

“Dovrai affrontare [X], e potrebbe accadere [Y].”

In questa formula, X è l’ostacolo e Y è il pericolo possibile.

“Le misure di sicurezza sono eccellenti in questa zona. Avrai a che fare con Giubbe Blu che pattugliano mentre ti avvicini al maniero, ma potresti alzare il livello di Allarme…” (crea l’orologio Allarme e ponilo sul tavolo). “Come vuoi agire?”

Quando introduci un pericolo, puoi creare l’orologio. Ma quando i giocatori ottengono un fallimento, lo puoi avanzare (e non creare).

Visti i dubbi a riguardo (vedi la discussione che ho linkato prima), mi pare un ottimo chiarimento.

Ne abbiamo parlato già parecchio nell’altro thread, ma il manuale mostra più volte, in diversi punti, che non è così.

Ed è per questo che dico che quella parte genera solo casino.
Non mi sembra che ci sia una volontà di Harper di usare quel foglio come una errata, o anche solo come un chiarimento, del flusso delle meccaniche.

Edit: oppure @Matteo_Sciutteri non sto capendo la parte alla quale ti riferisci. PS ho provato a buttare due righe anche sul forum di Blades, ma il manuale in tanti punti a me sembra andare in direzione diversa.

In realtà, nelle dichiarazioni di Harper c’è proprio quella di dare uno strumento per aiutare a capire meglio la filosofia di gioco (vedi, gli esempi che ti ho fatto sopra).
Introduce nuove nomenclature, per esempio (daring action non appare mai nel manuale, eppure è la struttura chiave in queste playsheet attorno al quale ruota il gameplay). O la già citata “move”.

Non so bene come spiegarlo meglio di come ho fatto sopra, in realtà :smiley:

Ci sono due tipi di mosse del GM: introdurre nuovi pericoli e segnare un orologio.
Introdurre nuovi pericoli è una mossa che viene chiesto al GM di fare quando il giocatore dichiara un’azione.
Il flusso di gioco è questo:

  • Giocatore dice cosa fa il suo personaggio
  • Il GM si domanda se c’è un ostacolo pericoloso (o se ce ne può essere uno, introducendolo da zero)
  • Se c’è, lo introduce con la formula spiegata (“devi affrontare X e potrebbe succedere Y”) e si innesca il tiro azione; a questo pericolo può essere associato un orologio (questo è il momento in cui il GM può introdurre un orologio nuovo).
  • Se non c’è, il personaggio ci riesce

Poi si tirano i dadi, e se il giocatore ottiene meno di 6, il GM può fare un’altra delle sue mosse. Una di queste è “fare avanzare un orologio”.
Quindi, questo playsheet, secondo me, ha chiarito in maniera molto precisa quando si creano orologi e quando si avanzano gli orologi, spazzando via un po’ la confusione creata da alcuni esempi del manuale originale.

Incidentalmente, anch’io sono un po’ turbato dall’apparizione del termine Mossa in BitD. Aggiunge inutile terminologia alla già gran quantità di roba presente.

Io interpreto in modo completamente diverso quella pagina, e resto convinto che “Tick the Clocks” non sia altro che un simpatico box che ti ricorda che hai anche quella possibilità, in mezzo alle mille altre Conseguenze che arrivano dai risultati 4-5 e 1-3.
Niente mi fa pensare che quella pagina contenga solo 2 “Mosse”, lasciando stare la terminologia che ritengo sbagliata.

Si, ma c’è anche un paragrafo che chiarisce quello che stai leggendo, subito accanto, sempre intitolato “Tick the clocks”, che ti spiega che è una soft move, e ti dice che la dovresti usare per fare sembrare competenti i personaggi.

Non so, a me sembra che tu stia cercando di reinterpretare queste due pagine alla luce della tua interpretazione del regolamento.
Mentre dovrebbe essere il contrario: prendere queste due pagine per quello che sono → il riassunto della procedura di gioco di Blades, sia per i giocatori che per il GM.

Non credo di interpretare male il regolamento.

Da BitD, pag. 22
Parla delle regole basilari, delle azioni e delle conseguenze:

Oskarr Attunes to the demonic entity he found in the secret hold of the leviathan hunter ship. The roll is a 1-3. The GM could say… (cut)
… it would be much more interesting if (cut)
He suffers level 3 psychic harm, sure, but also gets a new 6-clock: “Get Rid of These Nightmare Demonic Visions.”

A pagina 30 lo ribadisce. E ci sono altri esempi nel manuale che lo confermano.

Non capisco invece perché a te sembri che quel foglietto succinto suggerisca che si può solo tikkare un clock, e non crearlo, come fosse una sorta di FAQ (che non è), quando nel manuale base in diversi punti è indicato il contrario.

Guarda, stiamo andando chiaramente off topic - quindi direi di chiudere qui l’argomento specifico (o, alla peggio, sposto questi ultimi messaggi nel vecchio thread). Del perché gli esempi del manuale dicano una cosa diversa dalle regole ne abbiamo parlato esaustivamente, non credo abbia senso impelagarci nella ripetizione forzata della stessa discussione.

Mi pare comunque che non sia io a dire “che i due foglietti dicono che puoi tickare un orologio solo in quel caso”, ma che sia la lettura di quei due foglietti, senza volerla reinterpretare (i due foglietti sono molto precisi in questo). Poi, se vuoi, possiamo stabilire che sono in qualche modo in contrasto con quello che dice il manuale (negli esempi), e ci sta.

C’è anche da dire che sono passati 7 anni dalla stesura del manuale, e per come la vedo io, la nuova terminologia e le precisazioni di questi due fogli sono nati dall’esperienza accumulata e dal desiderio dell’autore di fare chiarezza su certi aspetti / svecchiare certe procedure che erano spiegate in maniera più complessa del necessario.
E, in quest’ottica, queste due paginette andrebbero prese per quello che sono - non sono due paginette riassuntive fatte da qualcuno che ruota attorno al gioco (o da qualche fan): di quelle ce ne sono tantissime in giro (alcune anche fatte molto bene).
Queste due pagine le ha messe lì l’autore, chiaramente con dei motivi che difficilmente sono “uso nuovi termini per confondere i giocatori”, e il fatto che abbia sottolineato certi aspetti (e non altri) delle regole e delle procedure, ci da come minimo:

  • una gerarchia di importanza delle regole nella struttura di gioco (e nell’esperienza che vuole creare al tavolo)
  • delle specificazioni (vedi: azione pericolosa vs task difficile), che evidentemente erano poco precise nelle regole originali

Ragazzi, basta disamine da avvocati sul testo delle regole. Non aiutano nessuno.

2 apprezzamenti